Servizi di aggiornamento e formazione professionale

Ratio Quotidiano

Imposte e tasse

Contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni: un caso risolto

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, ai fini del calcolo del “fatturato”, assumono rilievo anche gli importi fuori campo Iva ex art. 2, D.P.R. 26.10.1972, n. 633.

Nello specifico, è stata esaminata la fattispecie di una società immobiliare che, dal 2009, deteneva terreni agricoli non ammortizzati, locati a terzi. Nel 2019 è avvenuta la cessazione dei contratti e i terreni sono stati successivamente venduti, emettendo fatture elettroniche fuori campo Iva ex art. 2 D.P.R. 633/1972. Problema: le operazioni citate sono comprese nell'ammontare complessivo del fatturato 2019? L'Agenzia delle Entrate, dopo la canonica (e assai pesante) ricognizione normativa, evidenzia che l'agevolazione disciplinata dall'art. 1, c. 1 D.L. 22.03.2021, n. 41, riprende alcune delle caratteristiche dei precedenti contributi a fondo perduto, erogati ai soggetti colpiti dall'emergenza epidemiologica Covid-19.

Ciò premesso, richiama i vari documenti di prassi, di seguito indicati per completezza d'informazione, ossia le circolari nn. 15/E/2020, 22/E/2020, 25/E/2020 e, infine, la n. 5/E/2021. Nello specifico, il quesito n. 3.7 della menzionata circolare n. 5/E/2021 ha precisato che “ai fini della riduzione del fatturato … è necessario considerare tutte le somme che costituiscono il ‘fatturato' del periodo di riferimento [...], purché le stesse rappresentino ricavi dell'impresa di cui all'art. 85 del Tuir o compensi derivanti dall'esercizio di arti o professioni, di cui all'art. 54 del Tuir” che, a causa del non perfetto allineamento tra la data di effettuazione dell'operazione di cessione dei beni o di prestazione dei servizi, sono antecedenti o successivi alla data di fatturazione (cfr. interpello n. 350/2020).
Come riportato nel paragrafo 3 della circolare n. 5/E/2021, tale principio riguarda anche le somme che costituiscono altri componenti di reddito e non deve essere riferito esclusivamente ai ricavi ex art. 85 o ai compensi ex art. 54 del Tuir.
Di conseguenza, anche se le operazioni oggetto dell'istanza sono ricomprese nell'alveo degli importi esclusi da Iva ai sensi dell'art. 2 D.P.R. 633/1972, esse devono ritenersi incluse nella nozione di fatturato, così come individuato dall'art. 1, c. 4 del Decreto Sostegni.

A tali conclusioni si giunge dalla lettura dell'interpello 12.07.2021, n. 472 e, per l'effetto, ai fini del calcolo della diminuzione normativamente prevista, le citate operazioni assumono rilevanza.

19/07/2021
Fondo perduto
|
Fatturato
|
Calo di fatturato
|
Contributo fondo perduto
|
Decreto Sostegni
Per approfondire tutte le notizie di questo servizio:
Fondazione Senza Frontiere - OnlusDona il tuo 5x1000 a Fondazione Senza Frontiere - Onlus