Servizi di aggiornamento e formazione professionale

Ratio Quotidiano

Gestione d'impresa

Fondo Patrimonio Pmi, uno nuovo strumento finanziario

Invitalia acquisterà obbligazioni o altri strumenti di debito di società che hanno già versato un aumento di capitale sociale e accusano una diminuzione di fatturato.

Lo strumento di aiuto finanziario alle imprese denominato “Fondo Patrimonio Pmi” è stato introdotto dall'art. 26 del Decreto Rilancio. Il soggetto gestore del fondo è Invitalia, al quale andranno indirizzate le istanze per accedere agli strumenti finanziari. Invitalia sottoscriverà le obbligazioni o gli strumenti di debito delle società di capitali italiane con fatturato 2019 tra 10 e 50 milioni e che hanno subìto una diminuzione di fatturato di almeno il 33% tra il bimestre marzo-aprile 2020 e il corrispondente bimestre 2019. L'accesso alla misura è riservato alle società che hanno già deliberato, sottoscritto e versato un aumento di capitale sociale in denaro, di importo non inferiore a 250.000 Euro. Promosso dal Ministero dell'Economia, il fondo ha una dotazione di 4 miliardi di Euro. L'acquisto dei titoli deve avvenire entro il termine del 31.12.2020.
Il Fondo è destinato alle società per azioni, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata (anche semplificata), cooperative, società europee e società cooperative europee aventi sede legale in Italia. Sono escluse le società o cooperative che operano nei settori bancario, finanziario e assicurativo. Non è prevista una valutazione del merito creditizio. Le società non devono risultare, al 31.12.2019, impresa in difficoltà ai sensi della normativa comunitaria.
Il fondo patrimonio Pmi prevede una procedura a sportello: non ci sono graduatorie. Le domande vengono valutate da Invitalia in base all'ordine di arrivo, fino a esaurimento dei fondi. La sottoscrizione dei titoli deve avvenire entro il 31.12.2020. Il percorso per la sottoscrizione è semplificato e comprende i seguenti passaggi:
• la società, effettuato l'aumento del capitale e deliberata l'emissione dell'obbligazione o del titolo di debito, presenta richiesta di finanziamento a Invitalia tramite apposita procedura informatica, allegando tutta la documentazione necessaria;
• Invitalia, entro 10 giorni dal ricevimento della domanda, procede alle verifiche di ammissibilità, chiedendo eventualmente integrazioni in caso di necessità (da fornire entro 10 giorni);
• in caso di esito positivo delle verifiche, Invitalia, entro i 10 giorni successivi, procede alla sottoscrizione dei titoli emessi e al versamento del prezzo di sottoscrizione.
Fino a integrale rimborso del finanziamento, la società è tenuta a fornire ogni 3 mesi un rendiconto periodico per attestare il rispetto delle condizioni e dei termini del finanziamento e il mantenimento degli impegni assunti.

13/10/2020
Finanza
|
Invitalia
|
Fondo patrimonio Pmi
Fondazione Senza Frontiere - OnlusDona il tuo 5x1000 a Fondazione Senza Frontiere - Onlus