Servizi di aggiornamento e formazione professionale

Ratio Quotidiano

Gestione d'impresa

Mutui a tasso zero per le imprese femminili in agricoltura

Fino a € 300.000 rimborsabili in 15 anni. Sono queste le agevolazioni concesse dal decreto 9.07.2020 pubblicato sulla G.U. 26.08.2020, n. 212.

Il D.M. Mipaaf 9.07.2020, in G.U. 26.08.2020, n. 212, concede mutui a tasso zero fino a € 300.000 rimborsabili in 15 anni alle imprese femminili in agricoltura. Il provvedimento è attuativo dell’art. 1, c. 504, L. 27.12.2019, n. 160 (legge di Bilancio 2020). Le agevolazioni si applicano alle micro, piccole e medie imprese, in qualsiasi forma costituite, che presentino progetti per lo sviluppo o il consolidamento di aziende agricole, attraverso investimenti nel settore agricolo e in quello della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Per la realizzazione dei progetti in agricoltura sono concessi mutui agevolati a tasso zero, della durata minima di 5 anni e massima di 15, comprensiva del periodo di preammortamento, e di importo non superiore a € 300.000 e comunque non superiore al 95% delle spese ammissibili.
L'impresa beneficiaria deve garantire la copertura finanziaria del programma di investimento, comprensivo dell'IVA, apportando un contributo finanziario attraverso risorse proprie o mediante finanziamento esterno pari almeno al 20% delle spese ammissibili complessive. Il mutuo agevolato deve essere assistito da garanzie per l'intero importo concesso, maggiorato del 20% per accessori e per il rimborso delle spese, acquisibili nell'ambito degli investimenti da realizzare. In particolare, si potrà ricorrere a iscrizione di ipoteca di primo grado sui beni oggetto di finanziamento oppure su altri beni del soggetto beneficiario o di terzi; in alternativa o in aggiunta all'ipoteca, una fideiussione bancaria o assicurativa fino al raggiungimento di un valore delle garanzie prestate pari al 120% del mutuo agevolato concesso. I soggetti beneficiari si obbligano a stipulare idonee polizze assicurative sui beni oggetto di finanziamento, secondo le modalità e i termini stabiliti nel contratto di mutuo agevolato.
I progetti finanziabili devono perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi: miglioramento del rendimento e della sostenibilità globale dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o un miglioramento e riconversione della produzione e delle attività agricole connesse; miglioramento delle condizioni agronomiche e ambientali, di igiene e benessere degli animali purché non si tratti di investimenti realizzati per conformarsi alle norme dell'Unione europea; realizzazione e miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo, all'adeguamento e alla modernizzazione dell'agricoltura.
I progetti non possono essere avviati prima della presentazione della domanda e devono concludersi entro 24 mesi dalla data di ammissione alle agevolazioni.

15/09/2020
Mutuo
|
Impresa femminile
|
Tasso di interesse
Fondazione Senza Frontiere - OnlusDona il tuo 5x1000 a Fondazione Senza Frontiere - Onlus