Il commento e la critica delle più importanti notizie del momento

 

Falso "made in Italy" sul mercato americano

09/08/2019

  • Secondo Coldiretti, il Dipartimento del Commercio Americano ha elaborato una sorta di “lista nera” che coinvolge esportazioni per oltre 4,5 miliardi relativa all’Italia, che rappresenterebbe una conseguenza più o meno diretta della decisione adottata da Donald Trump in relazione all’aumento dei dazi, con rischio di effetti pesanti sul commercio internazionale.
  • All’orizzonte si staglierebbe, inoltre, una ipotesi di intervento inerente l'accordo per l'esportazione in Europa di oltre 30.000 tonnellate di carne bovina americana. Nella lista elaborata, i paesi europei maggiormente colpiti, oltre all’Italia, sarebbero la Francia e la Germania, con forte prevalenza dei settori agroalimentare, moda, metalli e cosmetica.
  • Per quanto riguarda il primo, i prodotti che la fanno da padrone sul mercato americano sarebbero il vino (esportazioni di circa 1,5 miliardi di euro), l'olio d'oliva (esportazioni per oltre 430 milioni), la pasta (circa 300 milioni) e i formaggi (esportati per un valore di oltre 260 milioni).
  • La posizione assunta da Coldiretti rappresenta, inoltre, una sorta di denuncia contra il falso “Made in Italy” che specialmente nel settore alimentare rappresenterebbe, nei soli Stati Uniti, un valore di oltre 20 miliardi di euro.