Il commento e la critica delle più importanti notizie del momento

 

Lombardia al vertice per pensionati con "Quota 100"

08/08/2019

  • Sono 131.843 le domande presentate in tutta Italia per “Quota 100”. Le richieste maggiori sono arrivate in Lombardia dove hanno chiesto l’assegno Inps 16.741 (12,7%) lavoratori con età compresa fra i 62 e i 66 anni. Oltre la soglia delle 10.000 domande ci sono la Sicilia con 12.577 (9,5%), il Lazio con 12.353 (9,4%) e la Campania con 11.498 (8,7%).
  • In generale, che c’è una sostanziale sovrapposizione tra le percentuali di domande su base territoriale e la distribuzione regionale dei potenziali beneficiari di Quota 100. È quanto emerge da una analisi del Centro studi di Unimpresa che ha preso in esame le richieste di “pensionamento anticipato” consentito dallo scalino introdotto con l’ultima legge di Bilancio.
  • Secondo l’analisi di Unimpresa, che ha elaborato dati dell’Inps e della Corte dei conti aggiornati a maggio scorso, le domande per il pensionamento anticipato con “Quota 100” sono state finora 131.843. La “mappa territoriale” di "Quota 100" è sostanzialmente sovrapponibile alla cartina demografica del nostro Paese e rispecchia anche pure la distribuzione dell’occupazione su base regionale per età pensionabile.
  • In Abruzzo si sono registrate 3.811 richieste (il 2,9% del totale), in Basilicata 1.786 (1,4%), in Calabria 5.034 (3,8%), in Campania 11.498 (8,7%), in Emilia Romagna 9.413 (7,1%), in Friuli Venezia Giulia 4.198 (3,2%), nel Lazio 12.353 (9,4%), in Liguria 4.114 (3,1%), in Lombardia 16.741 (12,7%), nelle Marche 3.799 (2,9%), nel Molise 1.079 (0,8%), in Piemonte 8.734 (6,6%), in Puglia 9.438 (7,2%), in Sardegna 5.293 (4%), in Sicilia 12.577 (9,5%), in Toscana 8.787 (6,7%), in Trentino Alto Adige 1.776 (1,3%), in Umbria 1.909 (1,4%), in Valle d’Aosta 281 (0,2%), in Veneto 9.222 (7%).